TÒCH

       

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TÒCH

 

Anno_2017

Dimensioni_80x40 cm – h.40 cm

Materiali_Luserna Stone, steel

Prestazioni_Preliminary project, executive project, construction

 

Tòch è un tavolino da caffè.
Si compone d’una lastra spezzata di Pietra di Luserna spessa 20 mm poggiata su un telaio di sottili profili in ferro a sezione quadrata 10×10 mm.

Il piano del tavolo non è altro che una pietra di scarto: tre lati sono regolarmente fresati a squadra, mentre il quarto è fratturato per causa accidentale, ad esempio una caduta in sede di lavorazione. Questa fuoriuscita dalla catena di fornitura dell’edilizia tradizionale coincide con l’ingresso nel mondo del riuso, una pratica produttiva che vanta livelli di sostenibilità ambientale superiori a quelli del riciclo.
La necessità di concepire il riuso degli scarti, piuttosto che produrre ogni volta ex-novo è quindi l’operazione che Tòch mette in scena.

Nel viaggio che passo a passo, da una condizione di sovrabbondanza, passando per ogni possibile riduzione, conduce verso il quasi-nulla, il telaio in ferro è la riduzione estrema del gesto architettonico e della presenza fisico-materica. Un segno di penna tracciato nello spazio che qui ha il potere di ricomporre la geometria perduta della pietra.

Ogni pezzo è unico. La pietra di scarto, le cui geometrie e linee di frattura sono un dato che precede ogni scelta progettuale, determina la forma del telaio in ferro.
Le misure della lastra originaria necessarie per definire le dimensioni in pianta del telaio, sono reperibili dai moduli gemelli della medesima fornitura.
In caso contrario, viene mantenuta una proporzione di trequarti tra pieno e vuoto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail
BACK TO TOP